Piero Salvatori

Biography

Piero Salvatori

Nato a Roma il 21 agosto 1969,

intraprende gli studi musicali dedicandosi per cinque anni al pianoforte per poi passare allo studio

del violoncello.

Nel 1987 vince il 1° premio al Concorso Nazionale di Salerno per giovani talenti.

Nel 1992 si diploma sotto la guida del M° Ferdinando Calcaviello.

Ne l 1993 vince una borsa di studio presso la Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo

studiando con il M° Mihai Dancila e ricoprendo il ruolo di 1° violoncello nella stessa orchestra in

concerti tenuti al Teatro Regio di Torino partecipando a degli stages di perfezionamento tenuti dai

Maestri Antal Tichy, Rocco Filippini e Radu Aldulescu.

Nel 1994 vince il concorso come 1° violoncello presso l'Orchestra Regionale di Roma e del

Lazio collaborando contemporaneamente con l'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa

Cecilia e I Filarmonici di Roma con il M° Uto Ughi.

Dal 1994 al 1996 fa parte del Ravel Piano Trio con il quale svolge un'intensa attività concertistica

e incide i trii per vl. vlc. e pf. di Giuseppe Martucci per la Tirreno Gruppo Editoriale.

Ne l 1996 iniziano le collaborazioni come 1° violoncello con i Maestri Celso Valli, Roberto

Pregadio, Renato Serio, Pippo Caruso, Peppe Vessicchio, Beppe D'Onghia, Fio Zanotti, Adriano

Pennino in produzioni televisive Rai e Mediaset e registrazioni di album per artisti quali Renato

Zero, Lucio Dalla, Riccardo Cocciante, Adriano Celentano, Paola Turci, Ron, Mango, Gigi

D'Alessio, Sergio Cammariere, Loredana Berté, Marina Rei, Gianluca Grignani, Samuele

Bersani, Franco Califano, Morgan, Giammaria Testa, Fabio Concato.

Nel 1998 é in tournée in quartetto d'archi con Claudio Baglioni nello spettacolo "Da me a te" e nel

1 9 9 9 c o n Renato Zero con l'Orchestra Fonopoli con cui svolge ruoli solistici.

Contemporaneamente incide assoli per musica da film e di teatro per Rai e Mediaset.

Dal 2000 al 2007 suona stabilmente come solista con Gino Paoli registrando nei suoi album e

partecipando alla tournée Vanoni-Paoli 2005/2006.

Dal 2003 fa parte del Quartetto Alborada collaborando principalmente con Paolo Fresu con cui

incide "Scores" per la Cam, la colonna sonora del film "Te lo leggo negli occhi" per la Sacher Film,

"Ethnografie" per l'Istituto etnografico della Sardegna e con il quale suona nei principali Festival

Jazz.

Nel 2004 collabora col quartetto d'archi Arkè con cui incide per l'Egea "Acquario" con Stefano

Bollani e Gabriele Mirabassi e "L'amico del vento" con Stefano Cantini e Rita Marcotulli. Con

lo stesso quartetto suona intensamente con Antonella Ruggiero con cui incide nel 2006

"L'abitudine della luce" per Linea d'ombra.

Nel 2005 partecipa al progetto Luigi Tenco con Enrico Pieranunzi e Ada Montellanico con cui

incide "Danza di una ninfa" per l'Egea suonando nei principali panorami jazz italiani tra cui Umbria

Jazz, Auditorium Parco della Musica, Casa del Jazz.

Da l 2006 linizia la collaborazione tuttora esistente con il curatore di mostre Marco Goldin

scrivendo e suonando musiche originali per i suoi spettacoli di presentazione delle mostre nei

maggiori teatri italiani: “Turner e gli Impressionisti”, “America”, “Van Gogh”, “Munch”, “Da

Rembrant a Gauguin a Picasso”, “Van Gogh e il Viaggio di Gauguin”, “Verso Monet”,

“Tutankhamon Caravaggio Van Gogh”.

Nel 2008 il connubio fra Musica & Pittura si trasforma anche in sodalizio Musica & Poesia.

Nascono infatti nuove collaborazioni per serate in cui attori quali Arnoldo Foà, Remo Girone,

Ugo Pagliai, Paola Gassman, Ambra Angiolini leggono pagine di grandi autori americani

accompagnate dal violoncello di Piero Salvatori.

Nel 2009 una nuova partecipazione del quartetto nel disco di Paolo Fresu & Uri Caine intitolato

"Think" per la EMI-Blue Note.

Il 23 febbraio 2009 esce il suo primo album intitolato "Images" con ospiti Paolo Fresu, Stefano

Salvatori, Elisa Fortunati, Mauro Beggio, Pino Tafuto e prodotto da Sergio Cossu per l'etichetta

Blue Serge.

Il 2009 si chiude con una nuova collaborazione discografica del Quartetto Alborada con il Paolo

Fresu Quintet con un live registrato presso la Casa del Jazz a Roma per l'editoriale L'Espresso.

Il 19 aprile 2011 al Teatro Quirino di Roma è la prima nazionale dello spettacolo Images. Data

importante per Piero Salvatori in quanto segna la realizzazione del suo progetto Musica & Danza.

Oggi le sue musiche lo portano a viaggiare sui palchi dei teatri italiani e stranieri.

Collabora col coreografo e regista Max Campagnani, vincitore del X - N.I.C.E. Film Festival di

New York e San Francisco, in stage e spettacoli di Musica & Danza Contemporanea con la

prima ballerina solista della Scala di Milano Antonella Albano.

Nel 2013 scrive le musiche di “Prototype”, l'assolo di Roberto Bolle nello spettacolo “Roberto

Bolle and Friends” 2013 e 2014 per la coreografia di Massimiliano Volpini.

Nel 2015 il progetto “Milano Solo” lo vede protagonista sul palco dell'Auditorium di Milano

suonando il violoncello e il pianoforte con musiche dal lui composte.

Il 25 marzo 2016 esce il suo nuovo lavoro discografico “Flyaway” per l'etichetta Sony Music.